Rimuovere il virus Lokibot (Istruzioni per la rimozione) - Aggiornato al 2021

Virus Lokibot Guida Rimozione

Che cosa è Il virus Lokibot?

Il virus Lokibot – un trojan bancario in grado di bloccare file e rubare dati sensibili

Il trojan bancario Lokibot

LokiBot è un virus bancario in grado di rubare informazioni sensibili per poi trasmetterle agli hacker. Il malware è stato scoperto dai ricercatori del team di sicurezza SfyLab (oggi conosciuti come ThreatFabric) nel tardo 2017. Solitamente si infiltra nel device utilizzando email malevoli di phishing, che vengono spedite in massa da dei bot utilizzati dagli hacker o sfrutta app fake che vengono scaricate da siti web di terze parti. Il virus attacco solo i device Android, sebbene un'altra versione del virus può infiltrarsi anche sui device che utilizzano Windows. La funzione più interessante di questo malware riguarda la sua capacità di trasformarsi in ransomware non appena la vittima tenta di sbarazzarsi di questa applicazione malevole.

Riassunto
Nome LokiBot
Tipologia Trojan bancario con tratti di ransomware
Scoperto da SfyLab
Obbiettivi Android devices, Windows systems
Distribuzione Allegati di email spam, siti web malevoli, app di terze parti, social media links, etc.
Sintomi Messaggi fake, pop-ups, interfaccia bancaria fake, file bloccati se si prova ad eliminare il virus
Livello di pericolosità Alto. Furto di credenziali che può portare alla perdita di denaro o al furto di identità.
Eliminazione Eliminate questa minaccia entrando in modalità provvisoria e scansionando il device con ReimageIntego o Malwarebytes

Il primo obbiettivo dei cyber criminali sono ovviamente i soldi. Per questo dopo aver infettato il device con il virus LokiBot, viene presentata agli utenti una schermata simulata identica a quella della propria banca online. Le vittime non sono a conoscenza della presenza del malware e inseriscono le loro credenziali bancarie in questa che sembra essere la loro applicazione bancaria. Nel frattempo il virus spedisce tutte le informazioni direttamente agli hacker, permettendogli così di utilizzare questi dati sensibili.

Inoltre, il virus è in grado di imitare altre applicazioni come Skype, Viber, WhatsApp, e anche Outlook. Il che vuol dire che tutti i dati inseriti utilizzando le versioni fake di questi programmi potrebbero essere rubati allo stesso modo; quindi, dovrete fare molta attenzione. La rimozione di LokiBot dovrebbe essere il primo dei vostri pensieri. Per farlo, dovete riavviare il computer in modalità provvisoria, eliminare il malware ed avviare una scansione con ReimageIntego o Malwarebytes per assicurarvi che non siano rimaste delle tracce.

Oltre a mostrare un'interfaccia fake di varie applicazioni e oltre a spedire le informazioni di login agli hacker, il virus LokiBot è anche in grado di:

  • Avviare notifiche fake che sembrano identiche a quelle della vostra banca;
  • Far vibrare lo smartphone con messaggi pop-up;
  • Aprire il browser e navigare verso specifici siti web;
  • Reindirizzare il traffico degli utenti internet verso un server proxy;
  • Spedire messaggi SMS di spam agli utenti della lista contatti;
  • Rispondere ai messaggi in arrivo.

Il trojan bancario necessita dei diritti di amministrato per fare tutto questo, ed è l'utente stesso a darglieli durante il processo di installazione. Tuttavia, gli utenti non ne sono a conoscenza. Se si prova a rimuovere i diritti di amministratore o se l'utente prova a rimuovere LokiBot dal device, quest'ultimo si trasforma in un virus di tipo ransomware.

I cyber criminali guadagnano una fortuna dal pagamento dei riscatti

Non appena Lokibot si trasforma in ransomware, viene riavviato il device, viene bloccato lo schermo e viene mostrato un messaggio agli utenti, che li informa che il computer è stato bloccato per aver visitato siti pornografici. Questa schermata virus è iniziata ad apparire nel 2010 e ha infettato milioni device in tutto il mondo. (il più famoso probabilmente è FBI virus).

Ovviamente, si tratta di un fake, il device in realtà è bloccato da un virus. Per recuperare il pieno funzionamento del telefono o del tablet, viene chiesto agli utenti di pagare un riscatto in crypto valute in particolare in Bitcoin. La somma richiesta varia tra i 70 e i 100 dollari entro le prima 48 ore.

Quando i ricercatori hanno analizzato il codice LokiBot, hanno scoperto che questo ransomware non blocca i file in modo irreversibile. Utilizza tecniche di cifratura vecchie e lascia le copie originali dei file sotto nomi diversi, ed è molto semplice recuperarli.

Sfortunatamente, non tutti gli utenti sono a conoscenza di questo fatto, e spesso pagano il riscatto perchè spaventati dalla possibilità di perdere l'accesso al loro device. In questo modo questi truffatori sono riusciti a guadagnare 1.5 milioni di dollari. Tuttavia, considerando che questo virus nel dark web costa solamente 2000 dollari, è molto probabile che i cyber criminali continuino ad utilizzarlo per guadagnare denaro illegalmente.

Il virus lokibot

Proteggetevi dai trojan pericolosi e da altri malware

Molti utenti non sono molto esperti di tecnologia e i cyber criminali ne approfittano in fretta. Per questo, utilizzano vari trucchi per far si che le vittime installino malware sui loro device. La chiave in questi casi è l'informazione, in particolare un utente deve sapere come proteggersi dai virus, non potete immaginare lo stress che potrebbero causarvi. Gli esperti di sicurezza consigliano di prendere questa serie di precauzioni:

  • Non cliccate su link di cui non potete fidarvi (nota: anche i messaggi che arrivano dai vostri amici sui social potrebbero essere malevoli, come nel caso del Facebook virus)
  • Evitate siti web inaffidabili e domini di file-sharing (torrent);
  • Scaricate le applicazioni solo da fonti affidabili come Google Play;
  • Fate attenzione alle email di spam che contengono allegati o hyperlinks;
  • Utilizzate software per la sicurezza affidabili.

Eliminate il virus LokiBot e tenete al sicuro le vostre credenziali

Se il vostro device è stato bloccato e siete stati accusati di pedopornografia, non andate nel panico e rimuovere il virus Lokibot dal vostro device. Dovete eliminare questo malware entrando in modalità provvisoria e seguendo queste istruzioni:

  1. Tenete premuto il pulsante di Accensione – dovrebbe apparire il menù di spegnimento;
  2. Dopo di che, premete e mantenete il pulsante di spegnimento;
  3. Dovrebbe apparire il menù per avviare la modalità provvisoria;
  4. Premte OK e aspettate che il device venga riavviato

Dopo essere entrati nella modalità provvisoria, dovete togliere i diritti di amministratore all'applicazione infetta ed eliminare il malware.

Se il vostro device Windows è stato infettato da questa cyber minaccia, dovreste occuparvi della rimozione di Lokibot seguendo le istruzioni fornite qua sotto. Non dimenticatevi che dovete tenere il vostro computer sempre protetto, per cui vi consigliamo di utilizzare un software anti-malware con una funzione di protezione in tempo reale.

Offer
fallo adesso!
Scarica
Reimage Felicità
Garanzia
Scarica
Intego Felicità
Garanzia
Compatibile con Microsoft Windows Compatibile con macOS
Cosa fare se non funziona?
Se non siete riusciti a rimuovere i danni causati dal virus utilizzando Reimage Intego, mandate le vostre domande al nostro team di supporto e vi risponderanno il prima possibile.
La possibilità di eseguire una scansione gratuita con Reimage Intego è limitata. Reimage Intego offre la possibilità di eseguire più scansioni con la versione completa a pagamento. Quando la scansione gratuita ha individuato dei problemi, potete risolverli utilizzando la riparazione manuale gratuita o potete decidere di comprare la versione completa per risolvere il problema automaticamente.
Software Alternativi
Software diversi hanno scopi diversi. Se non riuscite a riparare i file corrotti con Reimage, provate con SpyHunter 5.
Software Alternativi
Software diversi hanno scopi diversi. Se non riuscite a riparare i file corrotti con Intego, provate con Combo Cleaner.

Manuale Lokibot virus Guida Rimozione

Ransomware: rimozione manuale del ransomware in Modalità Provvisoria

Per sbarazzarvi del virus Lokibot, entrate in modalità provvisoria con rete in questo modo:

Attenzione! →
La guida per la rimozione manuale potrebbe rivelarsi particolarmente complessa per gli utenti meno esperti. Per la corretta esecuzione della procedura, saranno necessarie dunque delle competenze informatiche di livello avanzato (in caso di rimozione o danneggiamento dei file di sistema essenziali, il funzionamento dell'intero sistema operativo di Windows potrebbe essere stato compromesso) per cui potrebbero essere necessarie diverse ore per portare a termine la rimozione. Agli utenti meno esperti, consigliamo quindi di servirsi della modalità automatica precedentemente illustrata.

Fase 1. Accedere alla Modalità Provvisoria con Rete

La rimozione manuale del malware avrà maggiori possibilità di successo se eseguita in Modalità Provvisoria.

Windows 7 / Vista / XP

  1. Fare clic su Start > Arresta > Riavvia il sistema > Confermare.
  2. All'accensione del computer, pigiare il tasto F8 (nel caso in cui l'operazione non funzionasse, provare F2, F12, Del, ecc. Dipende dal modello della scheda madre) diverse volte fino all'apertura della finestra  Opzioni di Avvio Avanzate.
  3. Selezionare Modalità Provvisoria con Rete dall'elenco. Ransomware: rimozione manuale del ransomware in Modalità Provvisoria

Windows 10 / Windows 8

  1. Fare clic con il tasto destro del mouse sull'icona Start e selezionare Impostazioni.
    Ransomware: rimozione manuale del ransomware in Modalità Provvisoria
  2. Scorrere in basso e selezionare Aggiornamento e Sicurezza.
    Ransomware: rimozione manuale del ransomware in Modalità Provvisoria
  3. Dall'elenco a sinistra selezionare Ripristino.
  4. Dunque, scorrere in basso e individuare la voce Avvio Avanzato.
  5. Fare clic su Riavvia Ora.
    Ransomware: rimozione manuale del ransomware in Modalità Provvisoria
  6. Selezionare risoluzione dei Problemi. Ransomware: rimozione manuale del ransomware in Modalità Provvisoria
  7. Selezionare Opzioni Avanzate. Ransomware: rimozione manuale del ransomware in Modalità Provvisoria
  8. Selezionare Impostazioni di Avvio. Ransomware: rimozione manuale del ransomware in Modalità Provvisoria
  9. Selezionare Riavvio.
  10. Dunque, selezionare il numero 5 dalla tastiera oppure fare clic sull'opzione 5) Abilita la modalità provvisoria con rete. Ransomware: rimozione manuale del ransomware in Modalità Provvisoria

Fase 2. Disabilitare i processi sospetti

La funzione Gestione Attività di Windows è uno strumento utilissimo concepito per evidenziare tutti i processi in esecuzione in background. Nel caso in cui vi fosse un processo malware in esecuzione, sarà necessario disabilitarlo:

  1. Selezionare i tasti Ctrl + Shift + Esc sulla tastiera per aprire la funzione Gestione Attività di Windows.
  2. Fare clic su Più Dettagli.
    Ransomware: rimozione manuale del ransomware in Modalità Provvisoria
  3. Scorre in basso fino alla sezione Processi in Background, dunque individuare gli elementi sospetti.
  4. Fare clic con il tasto destro del mouse e selezionare Apri percorso File.
    Ransomware: rimozione manuale del ransomware in Modalità Provvisoria
  5. Tornare al processo, fare clic con il tasto destro del mouse e selezionare Termina attività.
    Ransomware: rimozione manuale del ransomware in Modalità Provvisoria
  6. Eliminare il contenuto delle cartelle malevole.

Fase 3. Verifica l'esecuzione dei programmi all'avvio

  1. Selezionare i tasti Ctrl + Shift + Esc sulla tastiera per aprire la funzione Gestione Attività di Windows.
  2. Selezionare la scheda Avvio.
  3. Fare clic con il tasto destro del mouse e selezionare Disabilita.
    Ransomware: rimozione manuale del ransomware in Modalità Provvisoria

Fase 4. Eliminare i file virus

I file collegati al Malware potrebbero trovarsi in varie sezioni del computer. A seguire, troverai una guida pratica che ti aiuti a individuarli:

  1. Inserire Pulizia Disco nella barra di ricerca di Windows e selezionare Invio.
    Ransomware: rimozione manuale del ransomware in Modalità Provvisoria
  2. Selezionare il disco che desideri pulire (C: l'unità principale è quella che di default ha maggiori possibilità di contenere file malevoli).
  3. Scorrere in basso lungo l'elenco dei File da eliminare come mostrato in basso:

    Temporary Internet Files
    Downloads
    Recycle Bin
    Temporary files

  4. Selezionare Pulizia file di sistema.
    Ransomware: rimozione manuale del ransomware in Modalità Provvisoria
  5. Potresti trovare altri file malevoli nascosti nelle seguenti cartelle (inserire le seguenti voci nella barra di ricerca di Windows e selezionare Invio):

    %AppData%
    %LocalAppData%
    %ProgramData%
    %WinDir%

Una volta terminato il processo, riavviare Windows in modalità normale.

Rimuovere Lokibot usando System Restore

Potete provare ad utilizzare anche il ripristino del sistema per eliminare questo trojan:

  • Passo 1: Riavviate il vostro computer a Safe Mode with Command Prompt
    Windows 7 / Vista / XP
    1. Cliccare Start Shutdown Restart OK.
    2. Quando il vostro computer è attivo, premete F8 molte volte fino a che non vedete Advanced Boot Options window.
    3. Selezionate Command Prompt dalla lista Selezionate 'Safe Mode with Command Prompt'

    Windows 10 / Windows 8
    1. Premete il pulsante Power nella schermata di login Windows. Ora premete e tenete premuto Shift, che trovate sulla testiera e cliccate Restart..
    2. Ora selezionate Troubleshoot Advanced options Startup Settings e in fine premete Restart.
    3. Una volta che il vostro computer è acceso, selezionate Enable Safe Mode with Command Prompt nella Startup Settings window. Selezionate 'Enable Safe Mode with Command Prompt'
  • Passo 2: Ripristinate i file del sistema e i settaggi
    1. Una volta che Command Prompt window appare, entrate cd restore e cliccate Enter. Entrate in 'cd restore' senza copia incolla e premete 'Enter'
    2. Ora scrivete rstrui.exe e cliccate ancora Enter. Entrate in 'rstrui.exe' senza copia incolla e premete 'Enter'
    3. Quando si apre una nuova finestra di window, cliccate Next e selezionate un punto di ripristino precedente all'infiltrazione di Lokibot. Dopo averlo fatto, cliccate Next. Quando 'System Restore' window si apre, selezionate 'Next' Selezionate il punto di ripristino e cliccate 'Next'
    4. Ora cliccate Yes per iniziare il ripristino del sistema. Cliccate 'Yes' e iniziate il ripristino del sistema
    Una volta ripristinato il sistema ad una data precedente, scaricare e scansionate il vostro computer con ReimageIntego e assicuratevi che la rimozione di Lokibot sia avvenuta con successo.

In fine, dovreste pensare sempre riguardo ad una protezione dai crypto-ransomwares. Per proteggere il vostro computer da Lokibot e altri ransomwares, usate un affidabile anti-spyware, come per esempio ReimageIntego, SpyHunter 5Combo Cleaner o Malwarebytes

Raccomandato per Te

Non lasciare che il Governo ti spii

Il Governo si è trovato spesso coinvolto in questioni relative il tracciamento dei dati degli utenti e lo spionaggio dei cittadini, per questo motivo sarà necessario che prenda in considerazione questo dato e ti informi sulle pratiche losche adoperati per la raccolta delle informazioni. Aggira il tracciamento indesiderato o lo spionaggio da parte del governo rendendoti totalmente anonimo su internet. 

Potrai selezionare diverse località quando ti connetterai online e potrai accedere a qualsiasi materiale desiderato senza particolari restrizioni sul contenuto. Potrai facilmente goderti la connessione a internet senza correre il rischio di essere hackerato mediante l'impiego di un Private Internet Access VPN.

Verifica le informazioni alle quali il Governo o altri enti indesiderati potrebbero accedere e naviga online senza essere spiato. Anche se non sei coinvolto in alcuna attività illegale o ti fidi dei servizi, piattaforme di cui ti servi, sta' in guardia per la tua propria sicurezza e prendi precauzioni mediante l'Impiego di un servizio VPN.

Effettua il backup dei file da utilizzare in un secondo momento, in caso di attacco malware

Le problematiche legate ai software, generate da malware o da perdita diretta di dati crittografati, potrebbero condurre a errori del dispositivo o danni permanenti. Con gli idonei aggiornamenti backup, potrai recuperare senza problemi i tuoi dati, in caso d'inconvenienti di questo genere, e tornare subito a lavoro.

È fondamentale creare aggiornamenti di backup dopo ciascuna modifica al dispositivo, di modo che possa tornare al momento in cui stavi lavorando, nel caso in cui un malware abbia generato modifiche o problematiche al dispositivo causando danni ai dati o alle prestazioni.

Disporre della versione precedente di ciascun documento o progetto ti permetterà di evitare frustrazione o interruzioni. Ciò si rivelerà utile quando il malware spunterà dal nulla. Utilizza Data Recovery Pro per ripristinare il sistema.

Riguardo l'autore
Jake Doevan
Jake Doevan - La vita è troppo corta per perdere il vostro tempo con i virus

Se questa guida gratuita ti ha aiutato e se sei rimasto soddisfatto con il nostro servizio, per favore fai una donazione per mantenere questo servizio. Anche una quantità minima verrà apprezzata.

Contatta Jake Doevan
Informazioni sulla compagnia Esolutions

Guide per la rimozione in altre lingue