Gli esperti avvertono di un possibile aumento dell'attività dei malware durante il Black Friday

Lucia Danes - -

Il 25 Novembre è il giorno che tutti i consumatori stanno aspettando. Mentre alcuni si stanno preparando per fare razzie nei negozi, altri aspettano a casa cercando le migliori offerte del Black Friday online. Sfortunatamente, per questi ultimi, c’è il rischio di imbattersi in qualcosa di completamente differente rispetto alla merce che stavano cercando, potrebbero incontrare Locky per esempio. I creatori di malware stanno tenendo da parte da almeno due mesi i loro programmi più pericolosi per colpire nel momento di massimo traffico internet di tutto l’anno. Stanno studiando come infettare più contenuti possibili presenti su internet. Per questo le possibilità di essere infettati da un malware durante questo particolare periodo, sono drasticamente aumentate. 

Image of Black Friday shopping

Stando alle statistiche, l’ultimo anno il numero delle infezioni malware è raddoppiato confronto agli attacchi registrati nel 2014. Si prevede un simile aumento anche quest’anno. Riportiamo qui le tre principali tecniche usate dai truffatori e dagli scammers online in queste occasioni: 

  • Annunci commerciali ingannevoli. Nelle stagioni estive e nei momenti di maggiori vendite, le aziende investono soldi negli annunci commerciali online, così noterete che le varie offerte vi verranno proposte più frequentemente del solito. I creatori di malware sfruttano questa strategia per inserire annunci malevoli tra quelli legittimi, in questo modo riescono a distribuire le loro minacce, come mylucky123.comweb-start.org virus. Solitamente, gli annunci fake sono difficili riconoscere anche confrontandoli con quelli veri. 
  • Le email di spam. Non sembra conveniente ricevere le offerte con i prezzi migliori del Black Friday direttamente nella caselle di posta elettronica, potendo comprare quel prodotto che stavate cercando da tempo? Sicuramente è utile, ma se queste offerte  non arrivano direttamente dal venditore ufficiale, ma da mittenti sconosciuti — probabilmente siete stati presi di mira da dei truffatori che stanno cercando di infettare gli utenti con il ransomware Thor  o con una minaccia simile. Fate attenzione! Alcune minacce potrebbero agire sotto falso nome come aziende affidabili e provare a convincervi a comprare i loro prodotti.
  • Link malevoli sulle pagine web. Questo è un’altra tecnica usata dagli hacker per proporre agli utenti contenuti infetti mentre state cercando dei prodotti online. Questi link potrebbero apparire su siti affidabili o potrebbero essere diffusi da dei malware come browser hijackers o adware.

Tenete a mente che queste infezioni possono causare la perdita di dati o problemi con le performance del computer causando anche la completa instabilità del sistema. Per questo, è sempre meglio dare ascolto al vecchio detto, sperare per il meglio, ma prepararsi al peggio. State alla larga dalla email di spam e non aprite le email che provengono da mittenti sconosciuti, non importa quanto conveniente possano sembrare le offerte proposte. Alcune infezioni vengono trasmesse tramite annunci commerciali — non fidatevi di tutto quello che trovate online e prima di fare qualsiasi cosa considerate le possibili conseguenze. Quindi proseguite pure con il vostro shopping e divertitevi, ma non dimenticate di rimanere sempre vigili e attenti.

.

%MCEPASTEBIN%

fonte: http://www.2-spyware.com/news/post9688.html

Leggete in altri linguaggi


File
Software
Mettiamo a confronto
Come noi su Facebook