I Malware causano la morte!

Jake Doe - -

Più di un anno fa, un uomo rumeno, Marcel Datcu, uccise suo figlio e si suicidò dopo aver scoperto una schermata FAKE sul deskopt del suo computer. Il falso avvertimento affermava che l’FBI lo aveva beccato mentre stava visitando siti pornografici e ora doveva pagare una multa di 70.000 lei (corrispondenti a 18.000 euro) per evitare di finire in prigione per 11 anni. La vittima decise la via peggiore per evitare la pena inventata dai gestori di questo ransomware. Prima di prendere la vita di suo figlio e togliersi la sua, scrisse una lettere. Qui scrisse che non poteva andare in prigione per 11 anni e lasciare suo figlio a soffrire da solo.

Sfortunatamente, questa non è l’unica morte causata da questo malware. Ci sono centinaia di esempi simili che ci mostrano quanto possono essere privi di scrupoli gli hacker quando il loro unico intento è rubare soldi alle vittime. Dopo aver infettato il sistema del PC preso di mira, usano notifiche per terrorizzare la vittima e convincerla che fanno parte di un’autorità governativa o di una organizzazione che non può essere ignorata. Se la vittima non ha alcuna abilità tecnica per distinguere quali messaggi siano falsi e quali appartengono ai cyber criminali, lui o lei decideranno di togliersi la vista o semplicemente moriranno per un attacco di cuore.

Una di queste vittime è Corrie Santayana (il nome fu modificato ed è conosciuto solo alla redazione) la quale fu coinvolta in una campagna di annunci pubblicitari basati sullo Schermo Blu della Morte. Blue Screen of Death (o BSOD) è una tecnica di ingegneria sociale usata per mostrare il contenuto che si desidera (notifications, banners, e pop-up ads) mentre gli utenti navigano su internet. Mentre alcune delle vittime possono facilmente ignorare questi messaggi ritenendoli fake, altri utenti possono essere convinti nel seguire i comandi dati da questi annunci per salvare loro stessi. Corrie decise che un annuncio che avvertiva “La salute di Windows è critica! Non riavviate il computer! Contattate dei tecnici Microsoft” fosse reale. Dopo aver chiamato gli hacker, gli venne detto di comprare un pacchetto per il supporto speciale al costo di 1000 dollari. L’uomo non aspettò e fece un trasferimento bancario per pagare un pacchetto che non esisteva. Sfortunatamente, ci mise poche ora a capire che aveva dato i suoi soldi a dei truffatori. Dopo che suo figlio gli spiegò che era stato truffato, l’uomo morì per un infarto.

Gli esperti di sicurezza avvertono gli utenti che ci sono centinaia di differenti tecniche usate dagli hackers per metterli in queste situazioni pericolose. Questi criminali non provano solamente a truffarvi. Possono anche portarvi alla morte.

Se volete proteggervi e proteggere le persone intorno a voi (i vostri genitori, bambini e altri familiari) dovreste pensare ad un’affidabile soluzione per la vostra sicurezza. Ricordatevi che solo un affidabile anti-spyware può aiutarvi a trovare gli annunci pop-up pericolosi, i warning fake o i file dei truffatori, mentre tentano di infettare il vostro computer. Se siete ancora in cerca di un affidabile anti-malwar, prendete in considerazione Reimage, che è considerato un ottimo tool per la protezione dai malware usato da migliaia di utenti PC.

fonte: http://www.2-spyware.com/news/post5743.html

Leggete in altri linguaggi


File
Software
Mettiamo a confronto
Come noi su Facebook