Rimuovere il virus Bad Rabbit (Guida alla rimozione) - Aggiornato a Mar 2021

da Olivia Morelli - -   DiskCoder.D | Tipologia: Ransomware

Virus Bad Rabbit Guida Rimozione

Che cosa è Il virus ransomware Bad Rabbit?

Il ransomware BadRabbit – un nuovo erede di NotPetya/Petya.A?

Uno screenshot del sito per i pagamenti di BadRabbit

Il virus BadRabbit è un crypto-malware in grado di devastare i paesi dell’est Europa. Opera in modo simile ai ransomware Petya o NotPetya arrivati su internet alcuni mesi fa. Guardando bene ci sono alcune somiglianze e gli esperti di IT sospetta che gli sviluppatori potrebbero essere gli stessi, il codice sorgente però è molto diverso.

Al momento, il numero delle vittime dovrebbe essere superiore ai 200 utenti. Sembra che agli sviluppatori non piacciano i Russi e gli Ucraini dato che i loro due paesi sono quelli più colpiti. L’aeroporto internazionale di Odessa in Ucraina e molte azienda di comunicazione in Russia, tra cui Interfax, Fontanka.ru et al., sono stati i target principali. Inoltre, l’attacco è stato esteso alle nazioni vicine come Turchia e Bulgaria.

Gli attacchi vengono eseguiti tramite un finto aggiornamento di Flash Player

La notorietà del prodotto di Adobe, Flash Player ancora una volta ha portato molti benefici agli sviluppatori di malware. Il malware principale viene nascosto dietro falsi aggiornamenti di Flash Il malware viene scaricato come file chiamato install_flash_player.exe dal sito corrotto. Il ransomware BadRabbit potrebbe anche essere nascosto sotto nomi di file alternativi.

Come riferito dagli analisti di VirusTotal, la minaccia potrebbe nascondersi dietro un particolare “Uninstaller.” Fortunatamente, l’infezione viene riconosciuta dalla maggior parte delle applicazioni per la sicurezza. Il malware sfrutta alcune vulnerabilità dei server SMB, e questo spiega perchè è in grado di infiltrarsi nei server.

Dopo l’invasione, il ransomware Bad Rabbit crea un file chiamato C:\Windows\infpub.dat. Nel frattempo vengono creati i seguenti file C:\Windows\cscc.dat e C:\Windows\dispci.exe. Questi sono responsabili per le modifiche alle impostazioni MBR. La cosa interessante è che il malware utilizza riferimenti ai personaggi della serie TV il Trono Di Spade. Il malware BadRabbit crea tre processi chiamati con i nomi dei tre draghi della serie:

  • C:\Windows\system32\rundll32.exe C:\Windows\infpub.dat,#1 15
  • cmd.exe /c schtasks /Delete /F /TN rhaegal
  • cmd.exe /c schtasks /Create /RU SYSTEM /SC ONSTART /TN rhaegal /TR
  • cmd.exe /c schtasks /Create /SC once /TN drogon /RU SYSTEM /TR:00
  • C:\Windows\AF93.tmp” \

Inoltre utilizza il sistema di cifratura open-source chiamato DiskCryptor. In seguito userà anche i metodi di cifratura basati sugli standard AEs e RSA-2048, prendendo di mira vari formati di file. Come Petya.A anche questo non aggiunge alcuna estensione file, ma interferisce con le impostazioni di Master Boot Record (MBR).

Il sistema viene riavviato e viene mostrata la stessa nota di testo contenente il riscatto mostrata da NotPetya. La vittima poi viene reindirizzata verso un unico sito di pagamento. Si viene così brevemente informati del malware e vengono richiesti come riscatto 0.05 BTC. Dopo essersi infiltrato con successo nel sistema il malware utilizza Mimikatz per acquisire informazioni tecniche sugli altri device visibili sullo stesso network.

Un'immagine con i normi alternativi del trojan BadRabbitIl virus BadRabbit continua il lavoro di Petya

Alcuni consigli per prevenire l’infezione BadRabbit

Considerando il fatto che questo crypto malware si maschera dietro Flash Player e sfrutta i server, l’azione chiave da fare, sarebbe installare immediatamente tutti gli aggiornamenti disponibili. Ci sono poi altre informazioni riguardo le particolari vulnerabilità sfruttate da BadRabbit. Assicuratevi che anche tutti gli strumenti che usate per la sicurezza siano aggiornati. Sarebbe meglio scaricare due diverse applicazioni per la sicurezza.

Per esempio, ReimageIntego o Malwarebytes vi aiuteranno ad identificare l’infezione. Questi strumenti vi potranno però solo aiutare ad eliminare BadRabbit. Per recuperare le informazioni troverete ulteriori informazioni in fondo all’articolo. Dopo di che dovreste essere in grado di rimuovere il virus Bad Rabbit.

Eliminare il crypto-malware BadRabbit

Considerati i particolari metodi con cui opera, non ci sorprende che venga definito come il nuovo Petya. Se avete incontrato questa cyber disgrazia, seguite le istruzioni sottostanti. Dato che il ransomware modifica le impostazioni di MBR, non sarete più in grado di riavviare il computer in Modalità Provvisoria all’inizio, per cui seguite le istruzioni per resettare MBR.

Dopo di che riavviate il computer in modalità provvisoria, riavviate le applicazioni per la sicurezza e rimuovere il virus BadRabbit. Finita la scansione, avviate il computer in modalità normale e ripetete la procedura. Questo vi darà la conferma che Bad Rabbit è stato rimosso. Dovete sapere che la rimozione del malware non vi permetterà di riavere i file codificati. Provate a recuperarli tramite backup. Qui trovate alcuni suggerimenti.

Su Windows 7:

  1. Inserite il DVD di Windows 7.
  2. Avviate il DVD.
  3. Scegliete il linguaggio e le impostazioni della tastiera e del layout. Selezionate Avanti.
  4. Scegliete il sistema operativo, selezionate lo strumento per il recupero e cliccate su Avanti.
  5. Aspettate la schermata Opzioni Ripristino di Sistema e scegliete Prompt dei comandi.
  6. Digitate i comandi seguenti e cliccate Enter uno dopo l’altro: bootrec /rebuildbcd, bootrec /fixmbr, andbootrec /fixboot.
  7. Togliete il DVD di installazione e riavviate il PC.

Sui sistemi Windows 8/10:

  1. Inserite il DVD di installazione o la chiavetta USB di ripristino.
  2. Selezionate l’opzione Ripara il tuo computer.
  3. Selezionate Risoluzione dei problemi e selezionate Prompt dei comandi.
  4. Digitate la lista dei comandi e premete Enter uno dopo l’altro: bootrec /FixMbr, bootrec /FixBoot, bootrec /ScanOs, and bootrec /RebuildBcd.
  5. Estraete il DVD o la chiavetta USB.
  6. Digitate exit e poi Enter.
  7. Riavviate il PC.

Offer
fallo adesso!
Scarica
Reimage Felicità
Garanzia
Scarica
Intego Felicità
Garanzia
Compatibile con Microsoft Windows Compatibile con macOS
Cosa fare se non funziona?
Se non siete riusciti a rimuovere i danni causati dal virus utilizzando Reimage Intego, mandate le vostre domande al nostro team di supporto e vi risponderanno il prima possibile.
La possibilità di eseguire una scansione gratuita con Reimage Intego è limitata. Reimage Intego offre la possibilità di eseguire più scansioni con la versione completa a pagamento. Quando la scansione gratuita ha individuato dei problemi, potete risolverli utilizzando la riparazione manuale gratuita o potete decidere di comprare la versione completa per risolvere il problema automaticamente.
Software Alternativi
Software diversi hanno scopi diversi. Se non riuscite a riparare i file corrotti con Reimage, provate con SpyHunter 5.
Software Alternativi
Software diversi hanno scopi diversi. Se non riuscite a riparare i file corrotti con Intego, provate con Combo Cleaner.

Manuale Bad Rabbit virus Guida Rimozione

Ransomware: rimozione manuale del ransomware in Modalità Provvisoria

Attenzione! →
La guida per la rimozione manuale potrebbe rivelarsi particolarmente complessa per gli utenti meno esperti. Per la corretta esecuzione della procedura, saranno necessarie dunque delle competenze informatiche di livello avanzato (in caso di rimozione o danneggiamento dei file di sistema essenziali, il funzionamento dell'intero sistema operativo di Windows potrebbe essere stato compromesso) per cui potrebbero essere necessarie diverse ore per portare a termine la rimozione. Agli utenti meno esperti, consigliamo quindi di servirsi della modalità automatica precedentemente illustrata.

Fase 1. Accedere alla Modalità Provvisoria con Rete

La rimozione manuale del malware avrà maggiori possibilità di successo se eseguita in Modalità Provvisoria.

Windows 7 / Vista / XP

  1. Fare clic su Start > Arresta > Riavvia il sistema > Confermare.
  2. All'accensione del computer, pigiare il tasto F8 (nel caso in cui l'operazione non funzionasse, provare F2, F12, Del, ecc. Dipende dal modello della scheda madre) diverse volte fino all'apertura della finestra  Opzioni di Avvio Avanzate.
  3. Selezionare Modalità Provvisoria con Rete dall'elenco. Ransomware: rimozione manuale del ransomware in Modalità Provvisoria

Windows 10 / Windows 8

  1. Fare clic con il tasto destro del mouse sull'icona Start e selezionare Impostazioni.
    Ransomware: rimozione manuale del ransomware in Modalità Provvisoria
  2. Scorrere in basso e selezionare Aggiornamento e Sicurezza.
    Ransomware: rimozione manuale del ransomware in Modalità Provvisoria
  3. Dall'elenco a sinistra selezionare Ripristino.
  4. Dunque, scorrere in basso e individuare la voce Avvio Avanzato.
  5. Fare clic su Riavvia Ora.
    Ransomware: rimozione manuale del ransomware in Modalità Provvisoria
  6. Selezionare risoluzione dei Problemi. Ransomware: rimozione manuale del ransomware in Modalità Provvisoria
  7. Selezionare Opzioni Avanzate. Ransomware: rimozione manuale del ransomware in Modalità Provvisoria
  8. Selezionare Impostazioni di Avvio. Ransomware: rimozione manuale del ransomware in Modalità Provvisoria
  9. Selezionare Riavvio.
  10. Dunque, selezionare il numero 5 dalla tastiera oppure fare clic sull'opzione 5) Abilita la modalità provvisoria con rete. Ransomware: rimozione manuale del ransomware in Modalità Provvisoria

Fase 2. Disabilitare i processi sospetti

La funzione Gestione Attività di Windows è uno strumento utilissimo concepito per evidenziare tutti i processi in esecuzione in background. Nel caso in cui vi fosse un processo malware in esecuzione, sarà necessario disabilitarlo:

  1. Selezionare i tasti Ctrl + Shift + Esc sulla tastiera per aprire la funzione Gestione Attività di Windows.
  2. Fare clic su Più Dettagli.
    Ransomware: rimozione manuale del ransomware in Modalità Provvisoria
  3. Scorre in basso fino alla sezione Processi in Background, dunque individuare gli elementi sospetti.
  4. Fare clic con il tasto destro del mouse e selezionare Apri percorso File.
    Ransomware: rimozione manuale del ransomware in Modalità Provvisoria
  5. Tornare al processo, fare clic con il tasto destro del mouse e selezionare Termina attività.
    Ransomware: rimozione manuale del ransomware in Modalità Provvisoria
  6. Eliminare il contenuto delle cartelle malevole.

Fase 3. Verifica l'esecuzione dei programmi all'avvio

  1. Selezionare i tasti Ctrl + Shift + Esc sulla tastiera per aprire la funzione Gestione Attività di Windows.
  2. Selezionare la scheda Avvio.
  3. Fare clic con il tasto destro del mouse e selezionare Disabilita.
    Ransomware: rimozione manuale del ransomware in Modalità Provvisoria

Fase 4. Eliminare i file virus

I file collegati al Malware potrebbero trovarsi in varie sezioni del computer. A seguire, troverai una guida pratica che ti aiuti a individuarli:

  1. Inserire Pulizia Disco nella barra di ricerca di Windows e selezionare Invio.
    Ransomware: rimozione manuale del ransomware in Modalità Provvisoria
  2. Selezionare il disco che desideri pulire (C: l'unità principale è quella che di default ha maggiori possibilità di contenere file malevoli).
  3. Scorrere in basso lungo l'elenco dei File da eliminare come mostrato in basso:

    Temporary Internet Files
    Downloads
    Recycle Bin
    Temporary files

  4. Selezionare Pulizia file di sistema.
    Ransomware: rimozione manuale del ransomware in Modalità Provvisoria
  5. Potresti trovare altri file malevoli nascosti nelle seguenti cartelle (inserire le seguenti voci nella barra di ricerca di Windows e selezionare Invio):

    %AppData%
    %LocalAppData%
    %ProgramData%
    %WinDir%

Una volta terminato il processo, riavviare Windows in modalità normale.

Rimuovere Bad Rabbit usando System Restore

Dopo aver recuperato l’accesso alle impostazioni di avvio, riavviate il computer in modalità provvisoria e iniziate la rimozione di BadRabbit.

  • Passo 1: Riavviate il vostro computer a Safe Mode with Command Prompt
    Windows 7 / Vista / XP
    1. Cliccare Start Shutdown Restart OK.
    2. Quando il vostro computer è attivo, premete F8 molte volte fino a che non vedete Advanced Boot Options window.
    3. Selezionate Command Prompt dalla lista Selezionate 'Safe Mode with Command Prompt'

    Windows 10 / Windows 8
    1. Premete il pulsante Power nella schermata di login Windows. Ora premete e tenete premuto Shift, che trovate sulla testiera e cliccate Restart..
    2. Ora selezionate Troubleshoot Advanced options Startup Settings e in fine premete Restart.
    3. Una volta che il vostro computer è acceso, selezionate Enable Safe Mode with Command Prompt nella Startup Settings window. Selezionate 'Enable Safe Mode with Command Prompt'
  • Passo 2: Ripristinate i file del sistema e i settaggi
    1. Una volta che Command Prompt window appare, entrate cd restore e cliccate Enter. Entrate in 'cd restore' senza copia incolla e premete 'Enter'
    2. Ora scrivete rstrui.exe e cliccate ancora Enter. Entrate in 'rstrui.exe' senza copia incolla e premete 'Enter'
    3. Quando si apre una nuova finestra di window, cliccate Next e selezionate un punto di ripristino precedente all'infiltrazione di Bad Rabbit. Dopo averlo fatto, cliccate Next. Quando 'System Restore' window si apre, selezionate 'Next' Selezionate il punto di ripristino e cliccate 'Next'
    4. Ora cliccate Yes per iniziare il ripristino del sistema. Cliccate 'Yes' e iniziate il ripristino del sistema
    Una volta ripristinato il sistema ad una data precedente, scaricare e scansionate il vostro computer con ReimageIntego e assicuratevi che la rimozione di Bad Rabbit sia avvenuta con successo.

Bonus: Recuperare i vostri dati

La guida che vi presentiamo serve per aiutarvi a rimuovere Bad Rabbit dal vostro computer. Per recuperare i vostri dati criptati, raccomandiamo di usare questa guida dettagliata senzavirus.it preparate da degli esperti di sicurezza.

Se i vostri file sono stati criptati da Bad Rabbit, potete utilizzare vari metodi per ripristinarli:

Data Recovery Pro è in grado di decifrare i file infettati da BadRabbit?

Il programma era stato originariamente creato per recuperare i file dopo un crash del sistema. Però se non avete una copia backup, questo software potrebbe essere la vostra ultima spiaggia.

  • Download Data Recovery Pro;
  • Seguite i passi per il setup di Data Recovery e installate il programma sul vostro computer;
  • Avviatelo e scansionate il vostro computer per trovare i file criptati dal ransomware Bad Rabbit
  • Ripristinateli

L’utilità di ShadowExplorer

Sebbene il ransomware Bad Rabbit sia fatto molto bene, non sappiamo se sia in grado di eliminare le copie fantasma al momento. Per cui, potreste fare una prova.

  • Download Shadow Explorer (http://shadowexplorer.com/);
  • Seguite il Setup Veloce di Shadow Explorer e installate l'applicazione sul vostro computer
  • Avviate il programma e andate al menu nell'angolo sinistro per selezionare il disco che contiene i vostri file criptati. Controllate le cartelle presenti;
  • Fate click con il tasto destro nella cartella che volete recuperare e selezionate “Export”. Potete selezionare un posto qualsiasi in cui mettere i file recuperati.

In fine, dovreste pensare sempre riguardo ad una protezione dai crypto-ransomwares. Per proteggere il vostro computer da Bad Rabbit e altri ransomwares, usate un affidabile anti-spyware, come per esempio ReimageIntego, SpyHunter 5Combo Cleaner o Malwarebytes

Raccomandato per Te

Non lasciare che il Governo ti spii

Il Governo si è trovato spesso coinvolto in questioni relative il tracciamento dei dati degli utenti e lo spionaggio dei cittadini, per questo motivo sarà necessario che prenda in considerazione questo dato e ti informi sulle pratiche losche adoperati per la raccolta delle informazioni. Aggira il tracciamento indesiderato o lo spionaggio da parte del governo rendendoti totalmente anonimo su internet. 

Potrai selezionare diverse località quando ti connetterai online e potrai accedere a qualsiasi materiale desiderato senza particolari restrizioni sul contenuto. Potrai facilmente goderti la connessione a internet senza correre il rischio di essere hackerato mediante l'impiego di un Private Internet Access VPN.

Verifica le informazioni alle quali il Governo o altri enti indesiderati potrebbero accedere e naviga online senza essere spiato. Anche se non sei coinvolto in alcuna attività illegale o ti fidi dei servizi, piattaforme di cui ti servi, sta' in guardia per la tua propria sicurezza e prendi precauzioni mediante l'Impiego di un servizio VPN.

Effettua il backup dei file da utilizzare in un secondo momento, in caso di attacco malware

Le problematiche legate ai software, generate da malware o da perdita diretta di dati crittografati, potrebbero condurre a errori del dispositivo o danni permanenti. Con gli idonei aggiornamenti backup, potrai recuperare senza problemi i tuoi dati, in caso d'inconvenienti di questo genere, e tornare subito a lavoro.

È fondamentale creare aggiornamenti di backup dopo ciascuna modifica al dispositivo, di modo che possa tornare al momento in cui stavi lavorando, nel caso in cui un malware abbia generato modifiche o problematiche al dispositivo causando danni ai dati o alle prestazioni.

Disporre della versione precedente di ciascun documento o progetto ti permetterà di evitare frustrazione o interruzioni. Ciò si rivelerà utile quando il malware spunterà dal nulla. Utilizza Data Recovery Pro per ripristinare il sistema.

Riguardo l'autore
Olivia Morelli
Olivia Morelli

Se questa guida gratuita ti ha aiutato e se sei rimasto soddisfatto con il nostro servizio, per favore fai una donazione per mantenere questo servizio. Anche una quantità minima verrà apprezzata.

Contatta Olivia Morelli
Informazioni sulla compagnia Esolutions

Guide per la rimozione in altre lingue