Stessa passwords su siti web multipli e' ancora un grande problema - NVIDIA e Android Forums hackerati

da Jake Doevan - -

Da come avete sentito migliaia di volte, non dovreste MAI utilizzare la stessa password su siti web multipli. L’uso della stessa password e’ un problema tra gli utenti di internet che conduce alla possibilita’ di essere soggetti ad hackeraggio in molti luoghi. Ad ogni modo, le ultime news da parte di NVIDIA e dei forum Android hanno rivelato che gli utenti non hanno imparato questa lezione e che permettono ancora agli hacker di guadagnare facilmente l’accesso alle loro informazioni personali.

In accordo con le autorita’ NVIDIA, sono state fatte per chiudere uno dei loro forum, la Zona di Sviluppo NVIDIA, a causa dell’ultimo attacco hacker. Durante questo attacco gli hacker sembra che abbiano usato la password hashed. Questa compagnia tecnologica grafica riporta ora che stanno investigando questo problema e stanno cercando di risistemare tutte le funzioni di sicurezza del forum. In aggiunta, raccomandano caldamente ai suoi membri di cambiare la password se non volete dare un’altra change agli hacker di Internet.

La scorsa settimana e’ stata anche non soddisfacente per i fans degli smartphone di Android che hanno perso dati importanti salvati sul AndroidForum.com Phandroid. Un quarto del suo milione di username, password e altri dati e’ stato maneggiato in accordo con i suoi amministratori. Come si puo’ indovinare, questo forum e’ stato anche hackerato per provare a rubare indirizzi email e renderli spam.

Inoltre, Yahoo Voices, Formspring, Last.fm, eHarmony e Linkedin dovrebbero anche essere inclusi nella categoria dei posti soggetti ad hackeraggio.

Assicuratevi di utilizzare diverse password per diversi siti web e assicuratevi sempre che siano difficili da indovinare.

Sorgente: http://nakedsecurity.sophos.com

Jake Doevan
Jake Doevan - La vita è troppo corta per perdere il vostro tempo con i virus
Fonte: http://www.2-spyware.com/968

Leggete in altri linguaggi


File
Software
Mettiamo a confronto
Come noi su Facebook