Adwares e browser hijackers sono ora al secondo posto tra i malwares

Ugnius Kiguolis - -

La prima metà del 2015 può essere definita come il tempo degli adwares e dei browser hijacker. Gli esperti di sicurezza hanno già rivelato che gli adware e gli hijacker sono arrivati al secondo posto tra i malware, mentre alla fine del 2013 erano solo al quinto posto e alla fine del 2012 al settimo! I Trojan possono ancora essere categorizzati come le minacce più popolari tra i malware ma è evidente che l’adware abbia raggiunto livelli incredibili.

Come potremmo spiegare tutto ciò? Innanzitutto, con l’aiuto di questi programmai potenzialmente indesiderati gli hacker hanno una maggiore opportunità di fare soldi. Loro non hanno bisogno di infettare i computer con trojan bancari e di provare a rubare denaro alle banche che hanno utilizzato nuove tecnologie come l’autenticazione a due fattori. Loro hanno solo bisogno di reindirizzare gli utenti ai loro siti web affiliati per guadagnare soldi. Inoltre, la comparsa di pop-up commerciali durante la navigazione delle persone su internet non sembra allarmare gli utenti. Alcuni utenti interessati semplicemente continuano a chiudere questi annunci senza rendersi conto che i loro computer sono stati infettati. Sfortunatamente, questo è un percorso che porta alla perdita di dati personali non identificabili che in genere vengono raccolti da adware e hijackers. Inoltre, voi potete essere reindirizzati a siti web discutibili che vengono utilizzati per promuovere altri programmi discutibili. Perchè dovreste affrontare questi problemi?

Quindi, che cosa potrebbe aiutarvi a rivelare il fatto che uno dei adware/hijacker sia nascosto nel vostro computer? La prima cosa – cambiamenti nella vostra pagina iniziale e/o nel vostro motore di ricerca predefinito. Se avete appena scoperto delta-homes.com [delta-homes.com], isearch.omiga-plus.com [isearch.omiga-plus.com], mystartsearch.com [mystartsearch.com] o altri motori di ricerca al posto del vostro predefinito, dovreste eseguire il vostro anti-virus o anti-spyware. Secondo gli esperti di sicurezza di PC, questi sono i browser hijacker più comuni ma ce ne sono a centinaia di simili che sono stati distribuiti attivamente nella prima metà del 2015. Tutte queste minacce hanno la capacità di mostrare i risultati di ricerca in maniera alterata e reindirizzare gli utenti a siti web , quindi dovrebbero essere evitati.

Il secondo segnale vi mostra che l’adware o altri programmi potenzialmente indesiderati sono entrati nel vostro computer senza il vostro permesso facendo apparire fastidiosi annunci. Crediamo non esista utente che non abbia visto gli annunci Adchoices durante la navigazione su internet. Tuttavia, voi potete notare ‘Reimage’ PC Repair Online, Picexa e simili annunci pop-up durante la vostra ricerca su internet. I più pericolosi tra essi sono quelli che parlano di aggiornamenti mancati. Essi sostengono che l’utente abbia bisogno di aggiornare programmi come Java, Flash Player, FLV Player, download manager o il browser. Naturalmente, questo è solo un trucco usato per convincere gli utenti che hanno bisogno di scaricare gli aggiornamenti mancanti. In realtà, questi ‘aggiornamenti’ sono altri programmi potenzialmente indesiderati e persino dei virus.

Infine, quando avete l’adware o il browser infettati nel vostro computer, potete notare rallentamenti sospettosi in ciascuno dei vostri browser web. Questo è dato dal fatto che queste minacce sono in grado di aggiungere i proprio componenti per tutti i browser web che possono essere trovati nel sistema.

Tuttavia, continuiamo a credere che le minacce ransomware, come Cryptolocker o CTB Locker, sono ancora le più pericolose. Mentre i browser hijacker e gli adware sono in grado di lavorare alle vostre spalle senza che ve ne accorgiate e di mettere a rischio la vostra identità o far infiltrare malware, i crypto ransomware sono capaci anche di crittografare ciascuno dei vostri file e renderli inutili. Ogni crittografia è seguita da un riscatto che può essere di $100 o $500 e di più…

fonte: http://www.2-spyware.com/news/post5112.html

Leggete in altri linguaggi


File
Software
Mettiamo a confronto
Come noi su Facebook